Magnammece o pesone: occupiamo tutto! OGGI ASSEMBLEA PUBBLICA ORE 16.30

Oggi, 15 dicembre, un centinaio di student*, precar* e disoccupat* ha liberato uno dei tanti edifici pubblici del centro storico abbandonati all’incuria e alla speculazione.

Siamo nel cuore del centro storico, in una delle palazzine universitarie abbandonate da anni, al centro delle contraddizioni di questa città, di questo sistema economico e di questa Europa. L’edificio, collocato in via Luigi de Crecchio n.12 (quella che precede il vecchio auditorium dove fu girato “Morte di un matematico napoletano”), è stato abbandonato a metà dei lavori lasciando due piani fatiscenti, così come in disuso risultano anche altri beni demaniali in questa strada.
Ai tempi dell’austerity e dei sacrifici la ricetta che proponiamo è un’altra: riappropriazione di spazi, reddito e felicità. Queste le parole d’ordine della campagna “Magnammece o’ pesone”, partita dalle mobilitazioni autunnali contro le politich

e di austerity, che hanno accomunato tante e tanti nel rivendicare reddito universale e incondizionato.
Il centro storico di Napoli è il quartiere in cui più è urgente la questione abitativa: migliaia di studenti abitano in case molto spesso fatiscenti e non a norma, senza alcun tipo di contratto, con affitti altissimi e in continuo aumento. A fronte delle inesistenti politiche sociali da parte dell’ amministrazione comunale e del mancato investimento nel diritto allo studio da parte della Regione Campania (che dovrebbe garantire studentati, mense, tariffe agevolate sui trasporti e borse di studio e che invece aumenta del 126% la tassa regionale sul diritto allo studio) rispondiamo riprendendoci il nostro presente e riappropriandoci del diritto all’abitare. Questo quartiere risulta ufficialmente quasi disabitato perché il Comune di Napoli decide di non vedere le centinaia di studenti e lavoratori che lo abitano, lasciando che il mercato degli affitti sia di fatto una giungla senza contratti e garantendo rendite spropositate che precarizzano ancora di più le nostre vite.
Oggi, 15 dicembre, scade, inoltre, il contratto del Comune di Napoli con la Romeo Immobiliare per la parte relativa all’edilizia popolare. Dopo un lungo periodo in cui il patrimonio immobiliare pubblico è stato gestito in maniera privatistica e, quindi, senza nessun beneficio per la collettività, stiamo assistendo addirittura alla dismissione e alla svendita di questi immobili.
Questa è la prima tappa di una campagna che mira a riconquistare una vita dignitosa per tutt*, attraverso la riappropriazione di reddito reale partendo dal diritto all’abitare.

Invitiamo ttutt* all’assemblea pubblica di oggi pomeriggio alle 16,30

Posted in notizie eventi comunicati | Tagged , , , , , | Leave a comment

IL GHIACCIO ERA SOTTILE – per una storia dell’Autonomia –

DIBATTITO SU PRECARIETA', 
REDDITO, 
PRATICHE DI RESISTENZA E AUTONOMIA. 

CON: MARCELLO TARI'

Venerdì 14 Dicembre ore 19:00 lab.okk.ska

"Fecero di tutto per concludere in fretta la partita ma, purtroppo
 per loro,si trovarono davanti il più forte movimento rivoluzionario
 europeo del dopoguerra, e dentro questo i sovversivi più arroganti,
 violenti e intelligenti che si fossero
 mai visti nelle piazze: gli autonomi."
DIRETTA STREAMING ON: RADIOdiMASSA!
 www.inventati.org/radiodimassa

							
Posted in notizie eventi comunicati | Leave a comment

“Hip Hop Night vol.2” venerdì 21 dicembre 2012

In vista dell’uscita de “L.O.Ska Beat Tape-MilitantSouls” il Laboratorio Occupato Ska continua il suo viaggio nel mondo del “BeatMaking e della musica HipHop”.

Venerdì 21 dicembre si alterneranno in consolle
>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
Mr.Extra//Thoro//Sonakine//Oxroc//djSnatch

alcuni tra i nomi de L.O.Ska Beat Tape a sostegno del progetto.

H: 19.00 @Lab. Occ. SKA

sostieni  gli spazi occupati e l’autoproduzione!

 
For Real Underground Experience

Posted in L.O.Ska Beat Tape, notizie eventi comunicati | Tagged , , , , , , , , , , , | Leave a comment

TEAreading di POSTPORNO con SLAVINA__ 11\12\2012

La notizia gira da un po’ e arriva anche nella regia di radiodimassa, pare proprio che il porno non sia solo Moana Pozzi.
Un altro porno è possibile

L’ 11 dicembre sarà nella regia di Radiodimassa per un reading Live del suo libro Slavina
pornoattivista- performer radicale- scrittrice femminista, negli ultimi anni ha incentrato il suo lavoro sulle politiche del corpo e sulle nuove rappresentazioni della sessualitá.

Post-porno è il libro che viene a presentare
http://pornosotrx.net/ é il suo progetto di narrativa e audiofonia postpornografica.

vi aspettiamo numeros* al primo piano del lab. Occ. SKA con TEA VINbrulè biscottini e altre delizie per il palato e per le orecchie!

sostieni gli spazi occupati, sostieni il Lab. Occ. SKA

Posted in notizie eventi comunicati, Radiodimassa | Tagged , , , , , , , | Leave a comment

CINEFORUM ANTIspecista # 2 + aperitivo vegan___ 6\12\2012

     PROIEZIONE  del film  “CARNE, LA VERITA’ SCONOSCIUTA”

CONFRONTO APERTO SU AMBIENTALISMO/ANTISPECISMO & SPERIMENTAZIONE DEI SAPORI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE

FREE ENTRY
CONSUMAZIONE 3 EURI
DISTRIBUZIONE GRATUITA DI MATERIALE INFORMATIVO E RICETTE

**———– DJ SET RADIO DI MASSA ———–**

Cosa lega l’antispecismo alla salvaguardia dell’ambiente?

Come affermato dal World Watch Institute, con l’evolversi della scienza dell’ecologia, è ormai assodato che gli appetiti umani per la carne animale siano la vera forza scatenante di tutte le principali categorie di danno ambientale che in questo momento minacciano il futuro dell’umanità : la deforestazione, l’erosione, la scarsità d’acqua, l’inquinamento dell’aria e dell’acqua, i cambiamenti climatici, la perdita di biodiversità , l’ingiustizia sociale, la destabilizzazione delle comunità e la diffusione delle malattie.

Gli animali d’allevamento sono davvero inefficienti come “macchine” per convertire proteine vegetali in proteine animali; di conseguenza, per produrre cibi animali vengono consumate molte più risorse rispetto a quelle necessarie per la produzione di cibo vegetale. Questo enorme spreco di risorse è una delle conseguenze meno pubblicizzate, ma la più devastante, della tanto decantata “Livestock revolution” (Rivoluzione del bestiame). È innegabile che questo spreco di risorse provochi un enorme impatto ambientale sul pianeta.

“Carne, la verità sconosciuta” è un documentario con le migliori e più aggiornate informazioni scientifiche sui cambiamenti climatici e il loro legame con l’allevamento di animali: l’industria dell’allevamento causa il 18% dell’effetto serra totale, una percentuale simile a quella dell’industria, e maggiore di quella dell’intero settore dei trasporti pubblici e privati (13,5%). Le immagini e i dati riportati mostrano invece come un’alimentazione maggiormente basata su ingredienti vegetali sia necessaria per diminuire drasticamente l’impatto sull’ambiente della produzione di cibo. Le informazioni scientifiche derivano e sono state convalidate dalla FAO (Organizzazione per l’Agricoltura e l’Alimentazione dell’ONU), dal World Watch Institute e dall’Istituto per gli Studi Ambientali della Libera Università di Amsterdam.

Vegan non è una dieta ma una scelta di vita

 

Posted in notizie eventi comunicati | Tagged , , | Leave a comment